Le lampade a energia solare sono un buon investimento soprattutto per chi intende illuminare un giardino. Godere degli spazi verdi è davvero importante soprattutto durante le calde serate estive, nelle quali si desidera stare al fresco, magari proprio all’interno del giardino.

Le lampade a energia solare possono aiutare a creare un buon impianto di illuminazione capace di far luce nella parte esterna della propria casa e di farlo a dovere. Non sempre però si ha a disposizione la giusta quantità di denaro da impiegare per realizzare un simile impianto.

Le lampade a energia solare: una soluzione pratica ed economica

In queste situazioni ci si può rivolgere ai tanti oggetti in commercio, ma soprattutto le lampade a energia solare possono rappresentare la giusta via di mezzo tra economicità immediata e risparmio a lungo termine. Le lampade che funzionano a energia solare permettono di risparmiare molti soldi perché non è nemmeno necessario collegarle alla rete elettrica.

Nel prosieguo di questa guida andiamo a presentare i diversi tipi di lampade a energia solare da esterno, in questo modo ci si potrà orientare meglio nell’acquisto delle stesse. lampade a energia solare

Cosa si acquista in genere?

Un kit di lampade a energia solare prevede diversi oggetti che si possono trovare nella confezione. Sarà sempre presente una batteria, dei led luminosi, un sensore di luminosità e quattro cellette fotovoltaiche della misura 5X5. Una singola cella solare è in grado di produrre una tensione di 0,45 Volt e una quantità variabile di corrente a seconda della dimensione delle celle e dalla quantità di radiazione solare che colpisce la superficie.

All’interno di cortili o giardini l’ideale è avere quattro celle installate in serie per riuscire a ottenere un voltaggio di 1,8 volt. Le celle solari delle lampade a energia solare vengono collegate alla batteria a stilo ricaricabile attraverso un diodo. La batteria è in grado di assorbire un massimo di 700 milliampere l’ora.

Come funzionano le lampade a energia solare?

La stragrande maggioranza dei modelli in commercio prevede che di giorno la batteria si carichi, raggiungendo in genere la massima carica piuttosto facilmente tranne quando le giornate sono invernali e il cielo è troppo coperto. Di notte le celle solari smettono di produrre energia e scatta un relè a tempo che permette alle lampade di restare accese fino a quando non si scarica la batteria.

Se una giornata di sole è caratterizzata da almeno 6 ore di luce le lampade sono in grado di funzionare per tutta la notte e quando si spengono in genere è ormai il giorno successivo e riparte il processo di ricarica delle cellette.

Le lampade a energia solare sono belle da vedere e molto utili. Ad esempio di notte possono risultare davvero indispensabili per segnalare un percorso ad esempio vicino ai bordi di un’aiuola e danno luce sufficiente per muoversi in sicurezza senza correre il rischio di farsi male inciampando nelle piante. La scelta di queste lampade è spesso dovuta all’esigenza di illuminare a giorno gli ambienti esterni.

Le lampade a energia solare dove si acquistano?

Come abbiamo visto nel corso di questa guida le lampade a energia solare non solo risultano essere molto utili, ma sono anche un buon investimento. Non a caso abbiamo deciso di recensirle qui su “lacasasemplice.com”, grazie al fatto di non consumare energia elettrica dalla rete domestica possono portare a un risparmio considerevole per tutta l’estate.

Il loro funzionamento è semplice e quasi del tutto automatico e per di più in commercio esistono modelli facili da installare e davvero molto economici per questo ci sentiamo di consigliarle qui. Una buona idea potrebbe essere quella di acquistarle direttamente su Amazon dove si trovano offerte interessanti per lampade ben recensite.

Lampade a energia solare

Lascia un commento