Se c’è una cosa che le donne al giorno d’oggi non sopportano più fare è proprio stirare. La fretta imposta dalla quotidianità odierna non permette loro di riuscire a svolgere questo lavoro in modo tranquillo senza dedicarci del tempo. E’ praticamente impossibile. I troppi impegni spesso costringono la donna a tralasciare il ferro da stiro, causando la formazione di una pila di vestiti insormontabile e mandandola nel panico. E’ proprio per questo motivo che sono nate le presse da stiro. Una salvezza per tutte le persone che si trovano a dover stirare una montagna infinita di vestiti.

La pressa da stiro è un elettrodomestico composto da due piastre, poste una sopra all’altra. Quella sottostante è fredda e funge da asse da stiro, ed è la piastra sopra la quale si stende l’indumento desiderato. La piastra sovrastante invece è calda e svolge la funzione di ferro da stiro. Viene abbassata sopra l’indumento per comprimerlo. Essendo forata permette la fuoriuscita del vapore ad alta temperatura e la pressione esercitata dalla piastra calda fa sì che il capo di abbigliamento venga stirato. Una vera manna dal cielo per tutte le donne in carriera della società di oggi, che considerano questa attività una delle più trascurabili.

Criteri per la scelta di una pressa da stiro

Le prime presse da stiro immesse nel mercato venivano usate principalmente per scopi industriali, all’interno di lavanderie specializzate o di industrie produttrici. Le nuove esigenze hanno portato all’utilizzo di questi elettrodomestici anche a livello domestico, accelerando i tempi.

Quali sono dunque le caratteristiche da considerare durante l’acquisto di una pressa da stiro?

Autonomia

L’autonomia di una pressa da stiro dipende prevalentemente dal tipo di lavoro che si deve svolgere e da questo dipende la capacità del serbatoio della caldaia. Per un lavoro a livello domestico sono sufficienti piccole capienze in quanto i tempi di lavoro sono relativamente brevi. Se invece il lavoro svolto è professionale, come nel caso di lavanderie o impianti produttivi, è necessario che la pressa da stiro presenti caratteristiche diverse. Nel caso di lavoro domestico la capienza del serbatoio non supera quella dei classici ferri da stiro, normalmente pari a 0,5 litri. La potenza è bassa in quanto non sono necessarie grosse quantità di vapore. Nel caso di lavori professionali la capienza del serbatoio deve essere più grande, di solito pari a 1 litro, per garantire grandi quantità di vapore e per non doverlo continuamente riempire.

Potenza

Questa caratteristica è fondamentale nella scelta di una pressa da stiro. Maggiore è la potenza e minori saranno i tempi con la quale i vestiti verranno stirati. Una tipologia di vestito molto stropicciato ha bisogno di una grande quantità di vapore costante per tornare allo stato normale e più il tessuto è fitto più difficile sarà il lavoro. Per questo motivo maggiore è la potenza, maggiore sarà la quantità di vapore uscente dalla pressa e minori saranno i tempi di stiratura. In commercio ne esistono svariati tipi. Ci sono presse da stiro che superano i 3000 Watt, che vanno a regime molto rapidamente rispetto a quelle di potenza più bassa. Sono utili per stirare grandi quantità di stoffa, come tende o tessuti molto robusti. Altri modelli possiedono una potenza pari a 1200-1500 Watt e vanno a regime molto più lentamente delle precedenti. Sono utili per la stiratura a livello domestico.

Quantità di vapore

E’ importante scegliere una pressa da stiro anche in base alla quantità di vapore che viene emessa. Ormai in tutti i modelli presenti in commercio esistono dei sistemi di regolazione che permettono di far fuoruscire il vapore nella quantità desiderata, dalla minima alla massima, in base anche al tipo di lavoro da svolgere, evitando così troppi consumi. Nel caso di tessuti robusti e trame molto fitte la quantità di vapore è maggiore rispetto al vapore necessario per la stiratura di capi più delicati. In molte presse da stiro sono presenti dei sistemi che permettono una prima emissione di vapore molto concentrata per definire la prima stiratura in un solo colpo, per poi procedere con emissioni più basse. Altri modelli presentano opzioni di stiratura verticale per i capi di abbigliamento delicati.

Funzioni

Gli innumerevoli modelli di pressa da stiro presenti in commercio presentano le funzioni più svariate. Fondamentale conoscere le sue funzioni principali per effettuare una scelta ottimale. Ci sono modelli che presentano programmi automatici, volti alla regolazione automatica del sistema di stiratura (temperatura, pressione, quantità di vapore, ecc…) in base al tessuto inserito tra le due piastre. Un altro esempio potrebbero essere gli indicatori presenti nella pressa, che danno informazioni sulla quantità di acqua presente nel serbatoio oppure sulla temperatura a regime. Fondamentale la presenza di indicatori di sicurezza, che consentano lo spegnimento automatico dell’elettrodomestico per evitare danni gravi. Meglio se dotati di allarme sonoro, per un accorgimento più tempestivo del problema in questione.

Le migliori presse da stiro da stiro da acquistare online

Singer ESP 2 Pressa da Stiro a Vapore

Questo modello di pressa da stiro è perfetta per lavori di tipo domestico. Portatile, poco ingombrante e comoda da posizionare praticamente ovunque, presenta una potenza massima che arriva fino a 1300 Watt. Il design è elegante, di colore bianco a adattabile a qualunque tipo di spazio, ideale anche per i più attenti e precisi. L’ampia apertura permette la stiratura immediata anche dei capi più ingombranti. Presenta un adeguato sistema di sicurezza, dotato di allarme sonoro e dispositivo di spegnimento automatico, per evitare danni all’elettrodomestico.

Stiratrice verticale Gecko-Steamer

La stiratrice verticale Gecko-Steamer è stata progettata per la stiratura di capi di abbigliamento presenti nei negozi. E’ utilizzata per rimuovere le pieghe formatesi nei capi durante il trasporto all’interno degli imballaggi, dalla produzione alla vendita. Dotata di un serbatoio di grande capienza, presenta una potenza massima pari a 2000 Watt ed è in grado di raggiungere il livello di regime in poco più di un minuto. La caldaia funziona mediante l’uso di acqua di rubinetto ed è sufficiente un risciacquo con acqua per rimuovere il calcare formatosi. E stata definita come la pressa da stiro per eccellenza.

Stireria Stampa ESP di Speedypress con telescopico regolabile in altezza

Questo tipo di pressa da stiro garantisce risultati professionali in metà tempo rispetto alla stiratura professionale. Semplice e comoda da usare, è adatta a qualunque tipo di superficie e può essere inserita all’interno di qualunque ambiente. Presenta un design elegante e moderno e un telescopico regolabile in altezza che ne permette l’utilizzo in qualunque punto della casa. La sua potenza arriva fino a 1400 Watt e il flusso di vapore acqueo è in grado di rimuovere anche le pieghe più difficili. E’ dotato di un display a LED che per mettere la visualizzazione delle condizioni della pressa, della quantità di acqua e del vapore. Presenta anche un sistema di sicurezza con dispositivo di spegnimento automatico.

Rowenta DR8095 Access Steam Stiratore Verticale

Questo modello di pressa da stiro è piccolo, comodo e poco ingombrante e può essere utilizzato in qualunque momento. Adatto sia per uso domestico che per uso a livello professionale, è in grado di dare una veloce stiratura al capo di abbigliamento desiderato in pochissimo tempo. Raggiunge il livello di regime in 45 secondi ed è adatto ad ogni tipo di tessuto, anche il più delicato. Il suo serbatoio è di piccole dimensioni, pari a 200 ml, ma questo è legato alla sua praticità e allo scopo di utilizzo. E’ inoltre dotato di gancio appendiabiti.

Vantaggi e svantaggi di una pressa da stiro

La pressa da stiro è sicuramente un vantaggio. E’ capace di ridurre i tempi di stiratura dei capi di abbigliamento e semplificare la giornata ad una persona, permettendole di occuparsi anche di altri lavori. Non solo, la praticità ad essa legata permette di svolgere l’attività di stiratura comodamente sedute su una sedia. Il risultato è sicuramente migliore rispetto a quello ottenuto con un normale ferro da stiro, in quanto permette una stiratura dei vestiti molto più omogenea, anche grazie alle alte temperature e alla quantità di vapore emesso. Molto spesso l’aggiunta di particolari spray permette una stiratura ancora più semplice, con risultati praticamente ottimi.

Come tutti gli elettrodomestici, però, anche la pressa da stiro presenta i suoi lati negativi. Davanti a pieghe molto difficili da stirare o tendaggi molto ingombranti è necessario armarsi di pazienza per ottenere un buon risultato e a volte è necessario adottare particolari accorgimenti nel passaggio sugli angoli più difficili. I tempi di riscaldamento di una pressa da stiro e i tempi di raggiungimento del livello di regime sono leggermente più lunghi rispetto a quelli del normale ferro da stiro. Nel complesso è un elettrodomestico che ha comunque rivoluzionato il mondo dell’abbigliamento e non si escludono futuri miglioramenti del sistema.

Le migliori presse da stiro: consigli per un’ottima scelta

Lascia un commento