La polvere è  da sempre la migliore alleata per la formazione delle allergie all’interno di un ambiente abitativo. In tutti questi anni le abbiamo provate tutte per cercare di eliminarla, ma niente da fare. E’ sempre pronta a tornare a formarsi più imperterrita che mai. Ogni donna combatte tutti i giorni una battaglia che sicuramente sa già che dovrà perdere. Per quanto poco riesce a rimuoverla per pochissimo tempo, ma niente di più. Sembra poi che ogni oggetto utilizzato per l’arredo della casa sia una calamita per la polvere: tappeti, mobili, soprammobili, e così via.

Specialmente nei i tappeti e nei pavimenti ricoperti da moquette la polvere sembra divertirsi moltissimo ad annidarsi tra le fibre, il che ne rende praticamente impossibile la rimozione. Non solo, se non vengono accuratamente puliti potrebbero trasformarsi in un nido di acari, pericolosissimi per la salute. Per questo motivo ultimamente sono stati inseriti nel mercato degli elettrodomestici che potrebbero risolvere questo problema. Stiamo parlando dei lavatappeti. Si tratta di apparecchi magici che permettono una pulizia profonda di tappeti e moquette senza dover spendere capitali. Ragionando nel lungo periodo i lavatappeti garantiscono, infatti, un grande vantaggio economico.

Come funziona un lavatappeti?

Sappiamo tutti che portare regolarmente un tappeto in lavanderia richiede ingenti somme di denaro e  anche un grande sforzo fisico. I tappeti pesano e sono difficili da gestire e maneggiare. I lavatappeti, oltre che garantire un risparmio, ovviano il problema del peso. Non si dovranno più spostare, basterà passarci sopra con l’elettrodomestico per una pulizia ed un’igiene più che efficiente, oltretutto effettuata in un tempo ridotto. Ma come funzionano questi apparecchi?

I lavatappeti servono per il lavaggio a vapore o ad acqua del tappeto o della moquette, dopo che sono stati aspirati, al fine di rimuovere acari e particelle di polvere più grossolane. Il lavaggio garantisce igiene e pulizia, in quanto neutralizza i batteri annidati tra le fibre, ed è in grado di rimuovere anche le macchie più difficili. In commercio ne esistono di svariate tipologie. I modelli possono essere generici, a vapore o ad acqua.

Criteri da considerare per la scelta di un lavatappeti

Ormai il mondo dell’e-commerce è pieno di modelli diversi tra loro ed è praticamente impossibile riuscire a definire quale tra tutti ricalca la perfezione. Questo è una semplice aiuto che vi guiderà attraverso la scelta dell’apparecchio più adatto a voi. Quali sono dunque le caratteristiche da considerare per la scelta di un lavatappeti adeguato?

Capacità

E’ importante definire la capienza del serbatoio del lavatappeti utilizzato. Più il serbatoio è grande e più veloce sarà il lavoro perché minori saranno le volte in cui sarà necessario riempirlo. Ovviamente se le dimensioni del recipiente sono molto grandi è opportuno considerare anche il suo ingombro. Tutto però dipende dal suo utilizzo e dalle esigenze del consumatore. Il consiglio è quello di optare per un serbatoio rimovibile in quanto è più facile da pulire e lavare. E’ anche più igienico, in quanto, lavandolo ad ogni uso, si evitano formazioni di batteri e croste che a lungo andare possono danneggiare l’apparecchio, oltre che rendere insalubre l’ambiente in cui viene utilizzato.

Peso

Il peso è un elemento fondamentale da considerare nella scelta di una lavatappeti. Tutti sappiamo che più le dimensioni sono grandi e più sarà pensante. Nel caso si dovessero fare pulizie che richiedono un tempo molto prolungato il peso potrebbe essere un problema. Non bisogna dimenticare che il serbatoio deve essere riempito per poter effettuare il lavaggio e questo è un fattore che non deve essere trascurato. In ogni caso tutto dipende dalle esigenze della singola persona, che deve saper trovare il giusto compromesso. Si può valutare una soluzione tra i modelli più compatti, che a livello domestico garantiscono comunque ottimi risultati.

Sistemi di regolarizzazione del vapore

Se un modello funziona a vapore significa che esistono dei meccanismi interni all’apparecchio che permettono di regolare il vapore acqueo uscente, necessario per il lavaggio e l’igienizzazione del tappeto o della moquette in questione. La quantità di vapore è regolabile in base al tipo di superficie da pulire: superfici molto sporche necessitano di un getto più forte rispetto a superfici che sono state trattate da poco. La regolarizzazione della quantità di vapore permette anche di evitare che tessuti molto delicati vengano danneggiati dal getto. In genere i lavatappeti sono dotati di un pulsante rotante che presenta diversi livelli di potenza, al fine di sceglierne il valore più adatto.

Multifunzionalità

Moltissimi modelli di lavatappeti sono versatili e non svolgono solo la funzione dalla quale prendono il nome. Sono in grado di effettuare operazioni diverse a seconda del bisogno. Possono fungere da lavapavimenti per pavimentazioni interne ed esterne e possono essere adatti a diversi tipi di superficie. Basta pensare al fatto che la tipologia di pavimenti interni è completamente diversa dalle pavimentazioni che si trovano all’esterno di un abitazione (ad esempio un parquet e una pavimentazione piastrellata di un porticato). Impostando l’apparecchio secondo le funzioni più adatte alle esigenze è possibile ottenere ottimi risultati in qualunque situazione, mediante l’uso di un solo e unico dispositivo. I modelli multifunzionali sono leggermente più costosi dei modelli tradizionali.

Accessori

E’ importante che il lavatappeti acquistato sia dotato di tutti gli accessori necessari al corretto funzionamento, come bocchette, spazzole , e così via, ma soprattutto di pezzi di ricambio da sostituire in caso di guasto. Nei modelli più versatili gli accessori sono presenti maggiore quantità.

I migliori lavatappeti da acquistare online

Bissell SpotClean PRO Heat Pulitore di Macchie Portatile

Apparecchio della capienza di 2,5 litri e con un potenza massima che arriva fino a 300 Watt, è perfetto per le superfici domestiche. Il suo design fine ed elegante lo rende un modello particolarmente apprezzato dagli utilizzatori e le sue dimensione compatte lo adattano a tutti gli spazi. E’ lo strumento per eccellenza nel rimuovere le macchie di tutti i giorni e i liquidi accidentalmente versati, anche sulle superfici delicate come le moquette, i materassi e i divani. E’ dotata di serbatoio rimovibile, il che lo rende pratico e igienico grazie alla possibilità di lavaggi frequenti.

Vax 6131 – Aspirapolvere Multifunzione

Un must da avere in casa, è considerato il dio della pulizia. È un apparecchio multifunzionale che svolge determinati tipi di compiti, dall’aspiratore di solidi e liquidi, l’insaponatura dei tappeti al fine di lavarli e igienizzarli, fino alla pulizia dei sedili della macchina. Il detergente, mescolato all’acqua, viene iniettato in profondità attraverso le fibre del tappeto o della superficie in questione e rimuove batteri, acari e polvere annidati. Possiede una capacità pari a 8 litri, il che lo rende adatto alla pulizia delle superfici più ostinate e ai lavori che richiedono un tempo prolungato. La presenza di 5 rotelle alla base permette il suo utilizzo in qualunque punto della casa.

CLEANmaxx 06404

Il lavatappeti più pratico e maneggevole degli ultimi tempi, è in grado di apportare una pulizia e un’igiene profonda a tappeti e moquette, anche le più delicate. La sua specialità è rinfrescare e  rendere apparentemente nuovi anche tappeti e moquette relativamente datati. L’acqua impiegata per la pulizia, dopo che è stata utilizzata, non torna al serbatoio di partenza ma viene mandata in un apposito serbatoio. L’acqua sporca, quindi, non entra mai a contatto con l’acqua pulita. La massima potenza raggiunta dall’apparecchio è pari 500 Watt, il contenitore dell’acqua sporca ha un capienza di 1,6 litri e quello dell’acqua pulita ha una capienza di 1,5 litri. Le sue dimensioni sono molto ridotte, pari a 42 x 26 x 116 cm e questo lo rende pratico per qualsiasi utilizzo, per arrivare anche nei punti più difficili.

Polti Vaporetto PRO 95

E’ considerato il migliore tra i lavatappeti a vapore attualmente in commercio. L’ultima evoluzione di questo sistema di pulizia della casa. Può essere utilizzato praticamente in tutte le superfici, anche in quelle ostinate come quelle dei barbecue. Il suo funzionamento a vapore lo rende capace di rimuovere praticamente la totalità di acari, batteri e polvere, grazie anche alle alte temperature che vengono a generarsi. Riesce a raggiungere una potenza massima pari a 1100 Watt e le sue dimensioni compatte permettono di trasportarlo facilmente in qualunque punto della casa. Questo modello opera ad alta efficienza energetica, abbattendo sia i consumi di elettricità che i consumi di acqua.

Consigli utili

 Seguendo tutti i consigli riportati non sarà difficile capire quale potrebbe essere il modello più adatto voi e alle vostre esigenze. Sono da preferire i lavatappeti a vapore rispetto a quelli generici, perché sfruttano le alte temperature per neutralizzare i batteri e tutto ciò che può rendere insalubre un ambiente abitativo. In commercio esistono modelli provvisti di sacco e modelli in cui il sacco è sostituito da un filtro, per una maggiore efficienza e una minore manutenzione. La scelta deve ricadere sulla base della comodità dell’utilizzatore. In ogni caso il lavatappeti è un apparecchio che non può mancare in casa, in quanto garantisce la pulizia e l’igiene degli ambienti.

 

Migliori lavatappeti del 2019: consigli per l’acquisto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *