La migliore amica di ogni donna. Colei che ha drasticamente rivoluzionato il mondo della cucina. L’alternativa alle ore passate davanti fornelli. Signori, oggi parliamo di slow cooker. L’elettrodomestico per eccellenza, che negli ultimi anni ha praticamente sostituito quasi completamente il lavoro in cucina. Colpa della società odierna che ha fatto della donna una macchina da guerra, incentrata spesso e volentieri solo sulla carriera e distraendola dal piacere della cucina. Ma non sempre questo è un male. L’avvento di questi meravigliosi strumenti tecnologici ha fatto sì che la donna potesse concentrarsi nel suo lavoro e allo stesso  tempo dedicarsi al piacere, con tempi decisamente minori, ma riuscendo ad incastrare tutto nel modo migliore. Alcune di loro addirittura si chiedono tuttora come si potesse vivere una vita senza. Ma di cosa stiamo parlando esattamente?

Nata in America negli Anni ’70, la slow cooker è entrata nelle cucine europee solo negli Anni 2000. Si tratta di un metodo di cucina moderno, che riproduce l’antico metodo di cottura del cibo. E’ una pentola elettrica ideata per la cucina lenta e a bassa temperatura. La temperatura raggiunge al massimo 70-80 °C senza mai arrivare al punto di ebollizione, in modo da evitare che gli alimenti si brucino. Il principio di funzionamento si rifà all’accostamento di un contenitore di terracotta con una fonte di calore, per improntare una cottura molto lenta. I risultati sono garantiti.

Come funziona una slow cooker?

La slow cooker è composta da due contenitori, uno interno e uno esterno. Il contenitore interno è costruito con materiali ceramici ed è dotato di manici termoisolanti. E’ quello nella quale vengono inseriti gli ingredienti. Il contenitore esterno invece, costruito in acciaio inox e anch’esso dotato di manici termoisolanti, è quello che viene collegato alla presa elettrica. In genere il coperchio è in vetro, per permettere di controllare l’avanzamento della cottura senza dovere continuamente aprire la pentola, evitando quindi inutili dispersioni di calore e di conseguenza tempi di cottura ancora più lunghi. Questo elettrodomestico funziona secondo tre programmi di cottura:

  • Low: è il programma che permette la cottura con tempi molto lunghi alla temperatura di circa 70°C, ideali, ad esempio, per le carni che necessitano lente cotture;
  • Medium oWarm: è il programma ideato per tenere in calda gli alimenti dopo che sono stati cotti. Il nome in sé già ne presume il funzionamento e la temperatura mantenuta arriva fino ai 40°C;
  • High: è il programma che necessita della temperatura più alta, di solito intorno agli 80-85°C ed è l’ideale per la cottura dei sughi, in quanto la temperatura massima raggiunta permette una leggera ebollizione, senza il rischio di bruciare il cibo.

Gli alimenti che si possono cucinare al suo interno vanno dalla carne più pregiata alla meno pregiata, dalle verdure tagliate a piccoli pezzi ai legumi, arrivando addirittura al cioccolato da fondere. Non è necessario mescolare i cibi una volta che sono stati messi dentro la slow cooker. Al lavoro ci pensa lei. Noi dobbiamo solo accenderla, impostarla e tornare a casa la sera per trovare la cena pronta. La felicità di ogni donna!

Criteri per ottimizzare la scelta di una slow cooker

Il mercato offre un elevatissimo numero di modelli disponibili, che si possono acquistare direttamente online piuttosto che nei negozi di elettrodomestici, dove la disponibilità è abbastanza limitata. Ma quali sono le caratteristiche da considerare per una scelta ottimale del prodotto?

Tipo di contenitore

Solitamente il recipiente utilizzato per contenere i cibi è di coccio o di terracotta. Questo funzionamento è molto simile al metodo di cottura utilizzato in passato, dove le pentole in terracotta venivano usate praticamente sempre. La particolarità di questi recipienti era quella di mantenere il sapore del cibo inalterato e ne permettevano la cottura lenta. La terracotta infatti funziona come un isolante, in quanto si scalda velocemente ma rilascia il calore assorbito molto lentamente. Questo consentiva la cottura lenta del cibo senza che ci fossero elevati sbalzi di temperatura. Esattamente lo scopo per cui sono nate queste pentole elettriche. E’ importante che tutti gli elementi della pentola possano essere lavati sia a mano che in lavastoviglie.

Capienza

La capienza di una slow cooker dipende dalla quantità di alimenti che si desidera cucinare. Solitamente la capacità è espressa in litri. Il mercato offre svariati tipi di slow cooker di dimensioni diverse. Un recipiente piccolo per 2 persone avrà una capacità pari a 2,5 – 3 litri, la misura media per 4 persone avrà una capacità pari a 3,5 – 4 litri, mentre la capacità della misura più grande da 8 persone può arrivare anche fino ai 7 litri. Ovviamente maggiori saranno le dimensioni e maggiore sarà l’ingombro dell’elettrodomestico. E’ importante valutare l’ingombro di una slow cooker per fare in modo che rientri adeguatamente in  uno degli spazi della cucina. A questo proposito, se non si dispone di un grande spazio, sarà opportuno valutare un modello compatto.

Funzioni

E’ importante considerare quali funzioni sono permesse da questo apparecchio, dal momento che da queste dipende la cottura dei più svariati alimenti. Le funzioni vengono regolate da alcuni pulsanti presenti sulla base pentola e vengono visualizzate in un display. L’accensione e lo spegnimento costituiscono la funzione principale della pentola ed sono regolate dal tasto on/off. Esiste poi un pulsante per la regolazione dei tempi di cottura, precedentemente descritti, dalle quali dipende anche la temperatura. I dispositivi più professionali sono dotati di sistemi di regolazione molto più precisi rispetto a quelli più tradizionali e le funzioni non saranno più tre, ma possono arrivare anche fino a sei. Importante considerare anche il timer, che permette di mantenere sotto controllo le tempistiche di cottura durante la preparazione dei cibi.

Le migliori slow cooker da acquistare online

Crock-Pot Slow Cooker Pentola per Cottura Lenta

Crock-pot è il nome americano della prima pentola elettrica ideata nella storia delle slow cookers. La sua finitura elegante e il suo design moderno fa sì che possa essere considerata un fiore all’occhiello per il suo genere. Questa slow cooker è di media misura e la sua capienza pari a 3,5 litri può soddisfare fino a quattro palati raffinati. Il contenitore interno è in materiale ceramico e può essere sia utilizzato in forno che lavato in lavastoviglie. La temperatura interna viene mantenuta costante dal coperchio in vetro appoggiato alla pentola, in modo che il vapore in eccesso possa fuoriuscire. Le funzioni di accensione e spegnimento sono manuali e le impostazioni di cottura vanno dalla più lenta (Low) alla più veloce (High). E’ presente anche un programma intermedio (Warm) che permette il mantenimento in caldo dei cibi.

Klarstein Bristol 65 Slow Cooker

Questo tipo di pentola è dotata di un contenitore interno in materiale ceramico, estraibile e lavabile in lavastoviglie, e di un contenitore esterno in acciaio inox. Ha una capacità elevata, pari a 6,5 litri, in grado di soddisfare le esigenze di 8 palati. Sono presenti due livelli di temperatura e la cottura viene eseguita in modo omogeneo grazie alla perfetta distribuzione del calore all’interno della pentola in ceramica. Ideale anche per la preparazione dei cibi gourmet. Un interruttore rotante permette la regolazione della temperatura e anche questo dispositivo adotta le funzioni Low e High. L’elegante design e il suo colore nero la rende adatta per l’inserimento nell’arredo delle cucine più moderne.

Russell Hobbs 22740-56 Slow Cooker

Questa slow cooker ha una capacità di 3,5 litri con una potenza massima di 160 Watt. E’ dotata di una pentola interna antiaderente che può essere rimossa e può essere utilizzata ai fornelli o in forno. La confezione predispone un coperchio in vetro che permette di controllare l’avanzamento della cottura, ed entrambi sono lavabili in lavastoviglie. Possiede 3 livelli di temperatura, dalla più bassa alla più alta, con possibilità di accedere ad un livello intermedio per il mantenimento in caldo dei cibi.

Electrolux ESC7400 Slow Cooker Pentola Elettrica in Ceramica

Da molti definita come “la manna dal cielo”, questo è un tipo di pentola elettrica professionale, è versatile e possiede una capacità pari a 6,8 litri, in grado di preparare cibi per massimo 8 persone. Il contenitore esterno è in acciaio inox con maniglie in acciaio pressofuso, mentre il contenitore interno è in ceramica con manici termoisolanti, adatto da usare anche in forno.Anche questo modello possiede 3 livelli di temperatura, dalla più bassa alla più alta, con possibilità di accedere ad un livello intermedio per il mantenimento in caldo dei cibi. E’ dotato inoltre di pulsante di accensione e spegnimento. Il tutto è inserito in un display digitale touch.

Conclusioni

La slow cooker è una vera e propria rivoluzione nel campo della cottura e permette la realizzazione di cibi in modo rapido, mantenendone allo stesso tempo il gusto, la salubrità e la consistenza. Non possiede particolari svantaggi, l’unico punto a sfavore potrebbe essere l’ingombro. Obiettivamente è un elettrodomestico che occupa abbastanza spazio ma il design gioca un ruolo fondamentale e alcuni di essi sono anche molto belli da vedere. Nel complesso è un apparecchio che non può assolutamente mancare nelle cucine moderne.

Slow cooker: le migliori del 2019 e consigli per l’acquisto

Lascia un commento