Negli ultimi anni la tecnologia ha fatto passi da gigante anche nel regno culinario, apportando soluzioni che consentono di preparare piatti complicati ed elaborati in tempi abbastanza ridotti. Anche la qualità dei cibi è stata totalmente rivalutata. Oggi si preferiscono cibi più sani, meno conditi e più leggeri, che non causano pesantezza allo stomaco.

La vita frenetica in sé, infatti, non permette la pesantezza di stomaco e il conseguente rallentamento dei ritmi. Addirittura, se possibile, si preferisce consumare piatti veloci e poco pesanti, come insalate e piatti simili. I posti di lavoro, spesso, sono ubicati in zone lontane dalla propria abitazione e questo comporta il consumo del pranzo fuori casa. Non potendo cucinare pasti troppo elaborati per mancanza di tempo, le persone optano per soluzioni veloci e funzionali.

Per ovviare questo problema sono stati introdotti nel mercato dei particolari elettrodomestici che permettono la cottura rapida e leggera dei cibi. Questi apparecchi si chiamano vaporiere elettriche.

Com’è strutturata una vaporiera elettrica?

Le vaporiere elettriche rappresentano la rivoluzione per quanto riguarda la cottura dei cibi in modo rapido. Ciò che la caratterizza maggiormente è l’utilizzo del vapore per la cottura. Il vapore è in grado di dare un’impronta sana e leggera ai cibi posti all’interno della vaporiera.

La cottura a vapore prevede che il cibo non venga messo a contatto con l’acqua di cottura. Tra i due, infatti, viene posizionata una piastra permeabile, generalmente forata, con lo scopo di separarli e di indirizzare il vapore prodotto dall’acqua in ebollizione al cibo. In questo modo le sostanze minerali contenute nei cibi non si perdono e non si disciolgono nell’acqua, come accade nella cottura dei cibi direttamente in acqua. Al contrario, nella classica metodologia di cottura, i minerali e le sostanza nutritive presenti nei cibi si disperdono nell’acqua. In genere una vaporiera elettrica è strutturata a castello. I cesti che devono contenere il cibo vengono posizionati uno sopra l’altro, per permettere la simultanea cottura di cibi diversi, riducendone i tempi di preparazione.

Criteri da considerare per la scelta di una vaporiera elettrica

Le vaporiere elettriche devono essere scelte sulla base di determinati criteri e delle esigenze di ognuno. Vediamo quali caratteristiche devono essere tenute in considerazione.

Capacità

La capacità di una vaporiera elettrica è un elemento fondamentale da considerare, in quanto da essa dipende la quantità di cibo possibile da inserire. Non ha senso acquistare un elettrodomestico di grandi capacità se si dispone di una piccola quantità di cibo di cucinare, e viceversa. E’ bene, dunque, fare sempre attenzione alle esigenze. Di solito, maggiore è la capacità e maggiori sono le dimensioni della vaporiera, che di conseguenza includerà numero crescente di cestelli. Le dimensioni delle vaporiere sono essenzialmente tre:

  • piccole dimensioni: hanno una capacità che va dai 3 ai 5 litri e vengono vendute insieme a due cestelli, adatte per 2 o 3 persone;
  • medie dimensioni: hanno una capacità che va dai 6 ai 9 litri e vengono vendute insieme a tre cestelli, adatte per 4 o 6 persone;
  • grandi dimensioni: hanno una capacità che va da 9 a 11-12 litri e anche queste includono nel pacchetto tre cestelli, che le rendono adatte per un numero di persone che va da 7 a 9.

I modelli più tecnologici presentano la possibilità di suddividere i cestelli di base in più parti, per consentire la cottura di più cibi simultaneamente.

Potenza

La potenza è importante perché maggiore è la potenza dell’elettrodomestico e maggiori saranno le sue dimensioni. Sono, dunque, due grandezze direttamente proporzionali. Le gradi vaporiere, per funzionare al meglio, necessitano di una grande quantità di energia e più alta è la potenza più velocemente si cucineranno i cibi. Questo accade perché il vapore verrà prodotto in quantità maggiore in un tempo molto ridotto. Generalmente le vaporiere elettriche presentano una valore di potenza che parte da un minimo di 800 Watt fino a un massimo di più di 2000 Watt. Mano a mano che la potenza sale, aumenta anche il prezzo dell’apparecchio.

Funzioni varie

La scelta della vaporiera elettrica deve essere fatta tenendo conto delle funzioni che un determinato modello offre. Questo elettrodomestico, specialmente il più costoso, è dotato di un programma che permette di mantenere in caldo i cibi appena cotti, nel caso in cui non si possano consumare nel giro di poco tempo o nel caso in cui non vengano serviti subito a tavola. In genere è una funziona automatica post cottura.

E’ presente anche un dispositivo di spegnimento automatico che permette lo spegnimento della vaporiera una volta terminata la cottura. E’ stato introdotto per evitare un’eccessiva cottura dei cibi. I modelli immessi nel mercato nell’ultimo periodo, inoltre, riflettono i parametri dell’efficienza energetica e questo interruttore contribuisce al risparmio in termini di energia e consumi.

Nelle vaporiere elettriche è presente anche un piccolo compartimento nella quale si possono inserire le spezie necessarie ad insaporire i cibi, come ad esempio il rosmarino, il basilico, la curcuma, la paprika, l’origano, e così via. Essi sono in grado di insaporire i cibi mediante l’azione del vapore, indirizzato successivamente ai vari cestelli.

Le migliori vaporiere elettriche da acquistare online

Tefal VS4003 Vitacuisine Compact

Questo modello di vaporiera elettrica è uno dei più tecnologici, dispone di quattro cestelli per la cottura dei cibi e la sua struttura è completamente costruita in vetro. Ha una particolarità che lo distingue da tutti gli altri modelli: è in grado di cuocere i cibi mantenendone le vitamine al 100% e questa modalità è indotta dalla funzione Vitamine Plus. E’ dotato di un display esterno nella quale è possibile inserire e visualizzare tutte le impostazioni, insieme ad un timer per il controllo dei tempi di cottura. Presenta anche la modalità di mantenimento in calda per gli alimenti, che si attiva in automatico al termine della cottura, in modo da non farli raffreddare. La sua potenza si aggira intorno ai 2000 Watt, per una produzione di vapore più rapida. Nella confezione è incluso anche un ricettario.

Philips Vaporiere Avance Collection HD9150/91 

Anche questo modello di vaporiera elettrica, con struttura in vetro, presenta la funzione di mantenimento delle vitamine e delle sostanze nutritive  all’interno degli alimenti, per una cottura più sana e leggera. È dotato di tre cestelli per la cottura simultanea di più cibi diversi tra loro e contiene anche uno speciale comparto per aggiungere spezie ed aromi, in modo da insaporire i cibi, per evitare di farlo a cottura conclusa. Dispone, inoltre, di un timer per tenere sotto controllo la cottura e di un display digitale per impostare le varie modalità. Ha una capacità pari a 9 litri e questo la rende adatta per la preparazione di cibi per 7-8 persone. È dotata di un dispositivo di spegnimento automatico per una maggiore sicurezza e la confezione include anche un ricettario.

Philips Vaporiere Avance Collection HD9190/30 

Questo è un modello super tecnologico, che dispone di una svariata quantità di funzioni. Come i modelli precedentemente illustrati, anche questo può contare su una cottura sana e leggera dei cibi, contribuendo a mantenere le vitamine e le sostanze nutritive al loro interno.  Dispone di 3 cestelli programmati secondo la funzione Meal & Chef. Questa funzione permette di impostare la temperatura e i tempi che ottimizzano la cottura dei cibi per ogni cestello. Essendo un modello altamente tecnologico, ovviamente è dotato della modalità di mantenimento in calda, per non lasciare freddare i cibi, e del comparto per l’aggiunta di aromi e spezie. La struttura è costruita in acciaio inox e vetro, con una capacità pari a 9 litri. Anche questo modello include la presenza di un ricettario.

Tognana Diamantea 

Questo modello è diverso rispetto agli altri  e ciò che lo contraddistingue è la presenza di un cestello per friggere gli alimenti. Ha una capacità inferiore, che rende questa vaporiera adatta alla cottura di cibi per 2 o 3 persone al massimo ed è più economica. Lo scheletro dell’apparecchio è completamente in alluminio, con un rivestimento interno rinforzato in polvere di diamante. Il fondo di questa vaporiera è molto spesso ed è termoradiante, il che lo rende perfetto per tutte le superfici di cottura e resistente alle alte temperature. E’ dotato di manici ergonomici che non conducono il calore, ed è così possibile afferrarli senza scottarsi.

Vaporiere elettriche: le migliori del 2019 e consigli per l’acquisto

Lascia un commento