La scelta di un diffusore di aromi deve tenere conto di diversi fattori tra cui la tipologia, le modalità di funzionamento, la versalità e il design. Esistono sul mercato tre tipi di diffusori: spray che spruzzano l’essenza tutte le volte che si desidera ma l’effetto ha breve durata, i diffusori a candela che sono in ceramica o terracotta all’interno dei quali si colloca una candela che riscalda le essenze e i diffusori elettrici simili agli umidificatori che disperdono nell’ambiente le essenze. Questi ultimi sono ad ultrasuoni ciò significa che nebulizzano l’acqua attraverso le vibrazioni e possono anche essere utilizzati come lampade per la cromoterapia. 

Come scegliere il migliore diffusore di aromi?

L’aromaterapia sfrutta l’azione benefica degli estratti naturali infondendo nell’aria una generale sensazione di benessere sia a livello fisico che mentale. Trovare il diffusore di aromi più adatto alle proprie esigenze, in linea con un buon rapporto qualità-prezzo, è possibile se si tiene conto delle principali caratteristiche:

  • funzionamento: sul mercato sono in vendita diverse tipologie di diffusori di aromi. Quelli più diffusi, facili da utilizzare sono concepiti per essere utilizzati con un recipiente al loro interno nel quale potere versare gli aromi o inserire i bastoncini di bambù che se immersi nel liquido, infondo nell’ambiente in cui sono collocati, la profumazione. In alternativa, esistono anche i diffusori con vaschette riscaldate da una piccola fiammella che produce calore e provoca l’evaporazione delle essenze. I diffusori elettrici per funzionare devono essere collegati alla corrente o tramite ingresso USB. Questi ultimi funzionano ad ultrasuoni, ovvero delle frequenze silenziose che non alterano la struttura chimica delle essenze che vaporizzano;
  • versatilità: i migliori diffusori sono quelli multifunzione, alimentati da una fonte di calore tramite una candela inserita all’interno di una lampada, in modo da ricavarne non solo la profumazione ma anche una buona illuminazione per la stanza. I migliori modelli sono quelli elettrici a ultrasuoni che hanno come funzione l’aromaterapia e la cromoterapia, che infondono tranquillità e serenità, dotati della funzione di autospegnimento. Questi diffusori svolgono anche una funzione di umidificatore e purificatore dell’aria che rilasciano ioni negativi indicati per migliorare la concetrazione;
  • design: tutti i diffusori sono realizzati curando i dettagli e rendendoli un ottimo oggetto d’arredamento. L’estetica dei diffusori più costosi è migliore, in quanto realizzati con materiali più pregiati rispetto i modelli più economici.

I migliori diffusori in vendita

I diffusori progettati inizialmente per profumare gli ambienti oggi sono in grado di fare tantissime cose e realizzati con un design accattivante che li rende ottimi complementi di arredo. Prima di acquistarli confrontate le offerte presenti sul mercato e scegliete quelli che siano in linea con le vostre necessità. Vediamo quali sono i migliori attualmente sul mercato.

TaoTronics diffusore di aromi ultrasuoni

Si tratta di un diffusore LED che attira subito l’attenzione di chi vuole acquistarne uno, per il suo design che ricorda un’ampolla e lo rende un perfetto oggetto versatile per qualsiasi tipo di arredamento. Dotato di luci che cambiano colore e aroma, è un ottimo alleato per infondere tranquillità e relax. Le caratteristiche principali di questo diffusore di aromi sono: la capacità del serbatoio da 300 ml di funzionare fino a 8 ore consecutive e la funzione di spegnimento automatico, che si attiva ogni qualvolta termina l’acqua che garantisce un risparmio energetico ed evita il surriscaldamento. Il timer di cui è dotato permette, invece, di programmare il suo funzionamento. Un altro aspetto che fa sì che questo prodotto possa essere considerato di qualità è il sistema a ultrasuoni che lo rende silenzioso nelle ore di riposo e la possibilità di regolare l’erogazione del vapore. Depura l’aria ed elimina i cattivi odori. L’unico svantaggio lamentato da alcune recensioni online è il coperchio, che gocciola non appena viene aperto.

Aukey Be – A3 umidificatore di aromi

Tra i vari modelli disponibili online questo diffusore di aromi elettrico viene apprezzato dagli utenti per l’estetica elegante. Di colore legno chiaro, dotato di serbatoio con capienza da 180 ml e con la parte superiore realizzata in plastica, può essere posizionato in qualsiasi ambiente. Possiede una funzione lampada, con un solo colore (bianco caldo) che può essere regolato a due intensità a seconda dell’esigenza e dell’atmosfera che si vuole ottenere. Oltre ad essere piacevole da guardare, può essere considerato uno tra i migliori in vendita per la sua funzione di vaporizzazione che si attiva ogni 30 secondi. Questa funzione è utile per non infondere troppa essenza negli ambienti e ha un’autonomia dalle 3 alle 6 ore. Nonostante sia un modello di alta qualità, presenta un prezzo ridotto. Online si trovano solo recenzioni positive e qualcuna negativa che lamenta la poca versatiltà in ambienti troppo grandi. 

InnooCare diffusore di aromi a ultrasuoni

Si tratta di un apparecchio di piccole dimensioni, ideale da posizionare nelle camere da letto per beneficiarne durante le ore di riposo, poiché risulta essere molto silenzioso. È anche sicuro, grazie alla funzione di spegnimento automatico che si attiva quando termina l’acqua all’interno del serbatoio. Il diffusore permette di scegliere la durata di programmazione da una a tre ore oppure la vaporizzazione no stop. Dotato di serbatoio con capienza da 500 ml, ha una durata di 10 ore e sette luci LED ciascuna con due tonalità di colore personalizzabili. Le recensioni online ne evincono la funzionalità e l’estrema facilità con la quale si può rimuovere il coperchio per inserire gli oli e l’acqua. Nelle recensioni qualcuno lamenta l’impossibilità di regolare l’intensità del vapore poiché non dispone della funzione “getto regolabile”.

Alfloia umidificatore oli essenziali

Questo modello di diffusore unisce le funzionalità per le quali è stato progettato: diffondere aromi alla funzione lampada. Offre la possibilità di scegliere uno tra i sette colori disponibili oppure di attivarli tutti contemporaneamente, di regolare la fuoriuscita del vapore e di impostare lo spegnimento automatico per evitare di fare evaporare l’acqua nei periodi di inutilizzo. Dotato di un serbatoio interno da 100 ml. Online si trovano tanti pareri positivi che sottolineano la versatilità dell’apparecchio, le dimensioni ridotte e le funzionalità ma allo stesso tempo molti utenti che lo hanno acquistato ne lamentano la rumorosità. Purtroppo nonostante si tratti di un prodotto di qualità venduto a basso costo, non è adatto per ambienti come stanze da letto perché potrebbe disturbare nelle ore di riposo notturno.

Come si utilizza un diffusore di aromi e consigli utili

Come abbiamo visto, sul mercato esistono diverse tipologie di diffusori di aromi che possono essere di tipo semplice oppure collegati alla corrente elettrica. Quest’oggetto regalerà momenti di piacevole tranquillità e relax specie al rientro dal lavoro, dopo una giornata stancante. I diffusori di aromi di solito funzionano mediante gli oli essenziali, che vengono inseriti al loro interno e che emanano diverse fragranze profumate. Gli oli essenziali altro non sono che prodotti ricavati tramite distillazione o spremitura, di piante aromatiche che emanano profumo.

Per profumare gli ambienti possiamo utilizzare i diffusori di tipo semplice o quelli elettrici. I primi diffondono nella stanza, in cui sono collocati, l’aroma tramite immersione di bastoncini in bambù all’interno di un contenitore. Questi si impregnano della fragranza che rilasciano in aria. Nei periodi invernali si può aggiungere, alla vaschetta, dell’acqua per applicarli ai termosifoni o alle stufe. In questo modo l’acqua riscaldata si trasforma in vapore che diffonde il profumo degli oli.

I diffusori elettrici, invece, sono caratterizzati dalla dimensione del serbatoio che può essere più o meno capiente, dalla possibilità di programmare il tempo durante il quale rilasciare il profumo e possono essere utilizzati grazie alle luci LED per la cromoterapia. La tecnologia, nel corso degli anni ha sostituito i tradizionali diffusori a combustione con quelli silenziosi ad ultrasuoni. La vaporizzazione avviene a freddo e ciò vuol dire che non vengono alterate le proprietà degli oli, con sostanze chimiche.

Prestate attenzione alla manutenzione dell’apparecchio. Il diffusore di aromi va pulito con acqua e detersivo avendo cura di non toccare le componenti elettroniche, ovvero prese e pulsanti. Per effettuare una pulizia più accurata, potete inserire acqua e aceto nel serbatoio, facendo partire il diffusore come si farebbe normalmente con le profumazioni, per alcuni minuti. Così facendo l’aceto entrerà a contatto con le componenti dell’apparecchio e pulirà in profondità residui di calcare e odori. Un ottimo procedimento da ripetere tutte le volte che si decide cambiare fragranza.

 

I migliori diffusori di aromi: come sceglierli, opinioni e offerte