Il tè così come le tisane possono essere considerate le bevande più antiche e consumate dalla popolazione asiatica ed europea. Un must per gli inglesi e non solo, per rilassarsi in compagnia, assaporando il gusto intenso di una bevanda che da sempre è stata apprezzata per il suo unico e inconfondibile aroma. In questa guida vi aiuteremo nella scelta della migliore teiera con infusore disponibile in rete, guidandovi tra quelli che sono considerati i migliori modelli e prendendo spunto dalle varie recensioni consultabili online. 

La scelta di un bollitore o teiera con infusore, deve sempre ricadere su un prodotto che tenga innanzitutto presente delle vostre esigenze, abitudini e gusto per rispettare quella che viene considerata una tradizione “British”. Sul mercato attualmente, ci sono diverse tipologie di teiere ma sicuramente quella che più ha attirato l’attenzione degli amanti del buon tè, è la Bosch TTA2010, un modello elettrico composto da due comparti uno dedicato all’acqua da riscaldare e l’altro con il filtro incorporato per preparare il tè. A questo modello si affianca la Koenig TI700, con due coperchi che la rendono teiera ma allo stesso anche bollitore, con la capacità di mantenere in caldo le bevande per almeno mezz’ora. Non si tratta di elettrodomestici comuni, ma di articoli completi ideati per la preparazione di bevande calde, in quanto il bollitore permette prima di scaldare l’acqua e successivamente di travasarla nella parte superiore della teiera, dotata di filtro per l’inserimento delle foglie della tisana. Sono entrambe dotate del sistema per il risparmio della corrente che mantiene l’acqua ad una temperatura costante, evitando così il rischio di dimenticare l’apparecchio acceso. Interessante il prezzo di vendita a cui vengono proposte su Amazon che ne evidenzia il buon rapporto qualità – prezzo.

Migliore teiera con infusore: la nostra classifica

Bosch TTA2010 teiera

Si tratta di un modello elettrico adatto per ogni tipo di preparazione. La teiera è composta da due caraffe, una piccola e una più grande che funge da bollitore. Quest’ultima ha una capacità fino a 2 litri, per ospitare l’acqua da riscaldare per poi versarne la quantità esatta nell’altra. Il recipiente per la preparazione del tè è dotato di filtro per l’inserimento delle foglie, che possono essere rimosse facilmente durante il travaso. Possiede una potenza che permette di raggiungere rapidamente la temperatura giusta e di mantenerla costante, funzione che non può essere disattivata per una questione di sicurezza. Interessante il prezzo di vendita a cui viene proposta su Amazon. Online sono consultabili tutte le recensione positive di chi ha già acquistato il prodotto che ne evidenziano il buon rapporto qualità – prezzo.

Koenig TI700

Si tratta di una teiera in vetro e acciaio, realizzata da un’azienda che cura nel dettaglio tutti i materiali che compongono i loro prodotti. Molto resistente, offre la comodità di un recipiente facilmente estraibile. Possiede una capacità di quasi 2 litri per ospitare l’acqua che può essere riscaldata scegliendo la temperatura tra quelle disponibili in grado di raggiungere velocemente il calore desiderato. La teiera può anche essere utilizzata come bollitore, ed è dotata di un filtro per mettere in infusione le foglie e mantenere per trenta minuti il tè caldo prima di consumarlo. Interessante il prezzo di vendita a cui viene proposta su Amazon. Online sono consultabili tutte le recensioni positive degli utenti che hanno provveduto al suo acquisto, e sebbene non possa essere considerato uno tra i modelli più economici in vendita, compensa con la qualità dei materiali garantiti per una lunga durata nel tempo.

Jameson & Tailor – Teiera solitaria in porcellana brillante, modello “Giungla tropicale’”

Gli amanti della tradizione non possono fare a meno di questo modello classico che richiama la porcellana tipica inglese, molto versatile da utilizzare per fare una pausa dal lavoro o dallo studio. Questo modello comprende anche la tazza che si incastra perfettamente così da potere essere conservata senza occupare spazio. Si presenta come una teiera pratica, elegante, leggera e robusta, dal colore che richiama la giungla, in verde e arancione. Non ha la predisposizione del filtro ma solo un piccolo foro per l’aria che fuoriesce. Resistente al microonde, si può lavare in lavastoviglie (anche se è sempre meglio il lavaggio a mano) è ideale per tutte le bevande calde. La porcellana brillante non contiene cenere di ossa ed è perfetta per essere utilizzata dai vegani. Interessante il prezzo di vendita a cui viene proposta su Amazon. Online sono consultabili tutte le recensioni positive sul design accattivante, il prezzo economico e la qualità della porcellana.

Alessi 9093 Bollitore con Manico e Fischietto a Uccellino

Si tratta di uno dei bollitori più venduti sul web del marchio Alessi. Il costo a cui viene proposto su Amazon non è proprio economico, ma questo ne evidenzia la qualità dei materiali con cui è realizzato e il design accattivante che lo contraddistingue dagli altri modelli della stessa tipologia. Funzionale, realizzato in acciaio è resistente sia alla formazione della ruggine che ai frequenti lavaggi. Possiede un manico rivestito con materiale isolante per il calore che impedisce le scottature. La caratteristica principale è il coperchio per il beccuccio a forma di fischietto che emette un suono quando l’acqua bolle. Online sono disponibili tutte le recensioni positive dei clienti, che alcune volte hanno lamentato la presenza del beccuccio difettoso nell’emissione del suono.

Come scegliere la migliore teiera con infusore

La prima cosa da fare nella scelta di una teiera con infusore, è decidere se acquistare un modello elettrico o classico. Gli amanti del tè all’inglese non possono fare a meno dei modelli classici, dove potranno inserire l’acqua, il filtro del tè per poi lasciarlo in infusione. Quando ci si orienta sulla scelta di questa tipologia di teiera, occorre assicurarsi che il manico sia ad una distanza tale dalla dita in modo da evitare eventuali scottature. Importante è, inoltre, che il beccuccio sia abbastanza lungo con un piccolo foro sul coperchio, per permettere l’entrata dell’aria e fare sì che il tè non fuoriesca durante il travaso.

Per coloro che amano invece le cose più moderne, ci sono sempre le teiere elettriche di ultima generazione che permettono di bollire l’acqua con il tè all’interno. Sono apparecchi molto veloci, che non consumano molto e talvolta riescono a mantenere la bevanda calda al loro interno, per un certo periodo di tempo.

Il prezzo dei modelli tradizionali varia a seconda del materiale con cui sono realizzati. Le più commercializzate sono quelle in porcellana che mantengono inalterato il sapore dell’infuso. Non possiedono il filtro interno, per cui non è possibile preparare il tè con le foglie, problema che non sussiste per i modelli in vetro, che permettono di osservare il cambiamento di colore dell’acqua e rientrano, per questa e altre caratteristiche, tra i modelli più professionali.

Non si può dire lo stesso per le teiere realizzate in ghisa, tipiche del mondo orientale che hanno il vantaggio di riuscire a mantenere il calore al loro interno per un lungo periodo di tempo. Sono particolarmente indicate per i tè dal sapore deciso, quelle in argento che oltre tutto sono anche esteticamente più belle da mettere in mostra. Esistono modelli in “gres porcellanato” che si impregnano dell’aroma dell’infuso per poi rilasciarlo. Queste teiere non si lavano con il comune sapone o detersivo ma solo con dell’acqua, e si lasciano asciugare senza coperchio.

Per i più “pratici” infine, abbiamo i modelli elettrici. Ovviamente i materiali non sono paragonabili ai modelli di cui abbiamo parlato finora, che spesso sono interamente realizzati a mano e curati nei minimi particolari. Nella scelta di questi modelli elettrici, occorre sempre orientarsi verso materiali che siano durevoli nel tempo. La plastica, sicuramente rende la teiera più leggera e allo stesso tempo economica, ma di contro non avrà la stessa durata e resistenza di altri materiali. Accertatevi sempre che siano realizzate con materiali non tossici e che possano entrare a contatto con l’acqua. Le teiere realizzate in acciaio, sono le più resistenti anche nel tempo, hanno il vantaggio di avere un manico isolato termicamente che non fa scottare le mani quando si impugnano. A volte si possono trovare parti in vetro, come la caraffa, che può comodamente essere tolta mentre si versa l’infuso. Occorre prestare attenzione perché risultano molto fragili e se dovessero rompersi non possono più essere utilizzate.

Storia del tè

Il tè è una tra le bevande, a differenza del caffè, più apprezzata al mondo e in pochi hanno avuto la fortuna di assaporare una bevanda ricavata dall’infusione delle foglie, miscelate a erbe, spezie o essenze. Tutto ciò è possibile grazie alle teiere con infusore realizzate in modo da rievocare gli antichi sapori, rispettando la tradizione inglese. Non tutti sanno, che il tè è la bevanda più bevuta in Cina, diffusasi rapidamente in Asia per poi arrivare fino in Europa e viaggiare per il resto del mondo. I più famosi consumatori di tè dopo la popolazione asiatica sono sicuramente gli inglesi, che nel periodo delle colonie ne assaporarono il gusto e ne ricavarono tutti i benefici per il benessere del corpo.

Sul mercato oggi ci sono diversi tipi di tè e si basano tutte sulle tre tipologie base: tè verde, nero e bianco. Il segreto per la preparazione di un buon tè sta nella preparazione dell’acqua e nell’aspettare che le erbe, lasciate in infusione rilascino tutto il loro sapore. Uno strumento in grado di fare tutto ciò, è appunto la teiera con infusore. Proprio attraverso questa guida, vi abbiamo indicato quali potrebbero essere i migliori modelli che possono venire incontro alle vostre esigenze sia da un punto di vista qualitativo che di preparazione. Sul mercato, come avete visto, esistono diverse tipologie da quelle classiche in ceramica o porcellana, a quelle moderne elettriche che scaldano l’acqua autonomamente senza il bisogno di intervenire.

Meglio una teiera classica o una elettrica?

Coloro i quali vogliono riproporre il sapore e l’aroma di un tè classico, alla stregua di quello “British”, ecco che il modello classico in porcellana o ceramica, è il più indicato. Questo deve essere realizzato con materiali che siano in grado di rispettare le proprietà della bevanda che andrete a preparare, senza alterarne gusto e colore. Per tutti quelli che hanno una disponibilità economica tale da spendere qualcosa in più, consigliamo di orientare la scelta verso modelli che siano realizzati in ghisa, nella tipica tradizione giapponese, in quanto riescono a mantenere il calore al loro interno, senza disperderlo, per un lungo periodo di tempo. Sono abbastanza semplici da utilizzare, anche per coloro che non hanno mai avuto una teiera. Basta introdurre all’interno le foglie, predisponendole nell’apposito filtro oppure le bustine già pronte, da lasciare in infusione, aggiungere l’acqua calda e aspettare per un certo numero di minuti prima di versare la bevanda nella tazza.

Tutto un altro discorso per le teiere elettriche, che possono essere realizzate con materiali più leggeri oppure in acciaio. Sicuramente le prime hanno un costo più basso e una durata minore rispetto quelle in acciaio che risultano più resistenti a scapito del prezzo più elevato. Questi modelli, risultano essere più semplici nell’utilizzo di quelli classici, poiché basta solamente mettere l’acqua all’interno della caraffa in vetro e accendere l’apparecchio tramite l’apposito pulsante. La resistenza riscalderà l’acqua, e non appena raggiungerà la temperatura si fermerà in automatico. Rispetto al modello classico, però non si ha la possibilità di calcolare la temperatura esatta a danno del sapore finale del tè. Quindi è consigliato aspettare qualche minuto dopo che l’apparecchio si spegne, in modo che l’acqua una volta raggiunta l’ebollizione avrà il tempo di raffreddare quanto basta, prima di consumare il tè.

Pulizia e manutenzione

Sappiate come prima cosa in assoluto che nessuna teiera va mai lavata al suo interno con acqua e sapone, per evitare che l’aroma del detergente possa rovinare il sapore degli infusi che andrete a preparare. La stessa cosa vale per l’utilizzo di sali e oli che la potrebbero rovinare e ovviamente non va lavata in lavastoviglie.

Ogni modello, però, a seconda del materiale con cui è realizzato necessita di una manutenzione diversa. I modelli classici in ceramica o porcellana, basta semplicemente sciacquarli sotto il getto dell’acqua calda con una spugna morbida avendo cura di lasciarli asciugare lasciando il coperchio aperto.

I modelli in ghisa al primo utilizzo vanno sciacquati al loro interno tre, quattro volte con acqua bollente e poi asciugate con un panno. Al termine di ogni utilizzo vanno lavati con acqua e lasciati asciugare senza lasciare residui bagnati. Non riponete mai le teiere in ghisa sul fuoco o all’interno del microonde.

Aspettate sempre che sia fredda prima di pulirla, e di svuotarla appena possibile dai residui di tè o tisane per evitare macchie e incrostazioni. Usate acqua calda per il risciacquo e aiutatevi con uno scovolino per pulire le parti più difficili da raggiungere come il beccuccio. Se la teiera ha un infusore in acciaio, questo può essere lavato con del sapone neutro sciacquandolo a parte. Se è in ceramica, basta solo pulirlo con dell’acqua. Quando tutte le parti saranno perfettamente pulite da ogni residuo, potete usare un panno di spugna morbida per asciugare tutto.

Dove acquistare una teiera con infusore?

Una teiera con infusore può essere acquistata presso qualsiasi negozio di elettrodomestici e articoli per la casa. Coloro i quali preferiscono fare acquisti in rete, possono comprare comodamente da casa il prodotto che più si avvicina alle proprie necessità e tipologie di utilizzo. Ci sono diversi siti online dove si può in tutta tranquillità scegliere tra migliaia di articoli presenti in catalogo, anche in offerta. Il sito che più riesce a soddisfare le esigenze di una vasta gamma di clientela, è senza dubbio Amazon, la piattaforma più fornita in assoluto. Qui tutti gli utenti che possiedono un account, hanno la possibilità di effettuare delle ricerche direzionate in base alle caratteristiche tecniche, fasce di prezzo, tipologia di materiale e altri standard, prendendo in esame milioni di articoli.

Ogni teiera è accompagnata da una specifica scheda tecnica nella quale vengono inserite fotografie a testimonianza delle qualità, e informazioni aggiuntive per aiutare gli utenti nella scelta. Inoltre, si ha la possibilità di consultare tutte le opinioni scritte dai vari clienti che hanno già effettuato l’acquisto del prodotto e che a loro volta lo consigliano, condividendo le proprie esperienze di acquisto sia che siano positive che negative.

Ciò che ci sentiamo di suggerirvi, dopo avere scelto il modello che fa al caso vostro, è di prestare attenzione a tutte le caratteristiche tecniche di cui abbiamo ampiamente parlato in questa guida, ma soprattutto direzionate la vostra scelta verso prodotti fabbricati da aziende che siano leader nel settore degli elettrodomestici, che abbiano un’assistenza diretta con i clienti e che garantiscano la qualità dei materiali.

Diffidate sempre da prodotti che siano poco chiari, con poche recensioni o addirittura. Talvolta in rete si possono trovare articoli che a prima vista hanno un buon rapporto qualità – prezzo, ma in realtà nascondono articoli realizzati con materiali scadenti che una volta acquistati non rispecchiano le caratteristiche “promesse” al momento dell’ordine e possono anche risultare pericolosi. Le migliori teiere devono essere prima di tutto sicure per evitare che possano arrecare danni come scottature al momento che vengono maneggiate, atossiche e soprattutto, quelle elettriche devono essere dotate di un sistema di auto-spegnimento al momento del raggiungimento della temperatura. Spendete qualcosa in più, se necessario, ma state certi che risulterà un investimento per il futuro.

Teiere con infusore: come scegliere la migliore, recensioni e prezzi